Flaghship Renaissance

La sfida di Renaissance, progetto promosso da Cluster BIG in collaborazione con Federpesca è favorire la rete tra le Regioni interessate e quelle transfrontaliere UE e non, in particolare sui temi quali: prevenzione, attivazione da parte degli enti di competenza di procedure e modelli di comportamento ad hoc in caso di disastro ambientale causato dalla presenza massiva di rifiuti antropici e plastiche in mare, nonché un coordinamento di attività di ricerca scientifica e di nuove tecnologie.

Una risposta transnazionale nella regione balcanica, coordinata dall’Italia, potrebbe aumentare l’efficacia degli interventi attraverso la condivisione di esperienze, professionalità e competenze. 

L’obbiettivo è dunque quello ripristinare l’ambiente marino nella Macro Regione Adriatico-Ionica attraverso: lo sviluppo di investimenti a livello locale per sostenere la bioeconomia nazionale e rurale e la bioeconomia circolare nei settori dei settori agroalimentare, biologico, forestale, marittimo e urbano; la promozione ed il coinvolgimento attivo delle comunità costiere, attraverso la riqualificazione dei porti pescherecci attualmente in crisi.

Nello specifico degli scarti della pesca e dell’acquacoltura, il progetto vuole favorire l’innovazione tecnologica, recupero e trasformazione delle biomasse rigettate in mare, provenienti dall’industria di trasformazione del pescato, o soggette alla landing obbligation.

Riciclare e valorizzare lo scarto della pesca, dell’acquacoltura e dell’industria di trasformazione pescato risulta cruciale per sviluppare processi per la conversione delle biomasse in composti e molecole di elevato valore nutrizionale e commerciale da utilizzare nei settori sanitario, cosmetico e alimentare.

41 Views